Il Brit dell'Università di Catania in un articolo del Sole 24 Ore

Lunedì, Gennaio 28, 2019

Di seguito il pezzo pubblicato nell'edizione nazionale del 28 gennaio 2019

Fonte: Sole 24 Ore
Edizione del 28 gennaio 2019
 
Ricerca e Innovazione - BRIT - Ateneo di Catania
Un approccio fortemente tecnologico a servizio della ricerca
Il Centro Servizi di Ateneo per la Ricerca e Innovazione in Bio e Nanotecnolie (Brit), nasce nel 2015 da un progetto dell'Università di Catania per gestire - centralmente - l'utilizzo di grandi apparati tecnico-scientifici di particolare complessità, creando un servizio interdisciplinare altamente qualificato, a disposizione dell'Università e degli enti pubblici e privati del territorio nazionale e regionale. Il Centro, favorendo, la disponibilità di tale struttura, facilita la progettazione di progetti di ricerca e il contatto tra la componente accademica dell'Ateneo e le realtà imprenditoriali. E' inoltre coinvolto in attività di formazione e informazione orientata al settore bio e nano-tecnologico.
Brit, situato su 4 piani delle Torri Biologiche, è dotato di due grandi laboratori; il laboratorio "Biotech" è articolato in tre piattaforme: Proteomica, Signaling, Genomica e Trascrittomica; il laboratorio "Nanotech", in tre piattaforme: Preparazione e crescita, Caratterizzazione avanzata e Protitipazione di micro e nano sistemi.
 
Per i dettagli della strumentazione eistente visitare le seguenti pagine web:
 
Il Centro possiede inoltre una facility BSL3. Lo staff del Centro, oltre alla direzione scientifica, comprende una direzione amministrativa e un'area tecnica. Ha al suo attivo attività seminariali e di formazione, contratti e servizi conto terzi, partecipazioni a progetti di ricerca, convenzioni con enti finanziatori pubblici e privati e spazi di incubazione aziendali.